Porto Mantovano Il Sindaco nega l’accoglienza ai profughi e l’Assessore di SEL tace

Quanto sta succedendo a Porto Mantovano (MN) ha dell’incredibile, da una parte un Sindaco Massimo Salvarani (PD) che di fatto tramite stampa chiude le porte ad una eventuale disponibilità all’accoglienza di profughi (con il giubilo dei pochi e sparuti esponenti della destra portuense) e l’assessore di SEL Nadia Albertoni presente in giunta non fiata. Nemmeno quando con mia segnalazione al Prefetto di Mantova e una lettera al Direttore pubblicata dalla Gazzetta di Mantova segnalo che in effetti il Comune possiede immobili vuoti da anni ripristinabili con modica spesa e quindi atti a poter accogliere per il periodo di 6 mesi un anno fino a 24/26 profughi la incalzo a prendere una posizione.

Sinceramente trovo disdicevole questo comportamento da parte di un esponente politico che non perde tempo e che si sbraccia per i profughi  ogni minuto dichiarandosi pro accoglienza, ma quando si parla del comune dove amministra tace. Trovo anche disdicevole il fatto che pur non rispondendo direttamente al sottoscritto asserisca di ritenere offensivo il mio comportamento a suo dire ad personam, Nessun accanimento assessore solo che mi piacerebbe da un amministratore quale è lei coerenza tra ciò che dice e ciò che realmente fa,  Un silenzio assordante che non rende giustizia al lavoro fatto con dovizia dall’Assessore provinciale di SEL Elena Magri sul fronte dei profughi insieme alla Prefettura di Mantova.

Ma il silenzio ancor più inspiegabile (o no?) è quello del segretario provinciale del PD di Mantova Antonella Forattini che poco tempo prima aveva redarguito ferocemente tramite la stampa il Sindaco (non del PD) del comune di S. Benedetto per non aver dato accoglienza ai profughi. E qui la domanda sorge spontanea si usano due pesi e due misure? Se il Sindaco è PD non si dice nulla qualsiasi cosa facciano e nonostante si evidenzi che nelle sue dichiarazioni alla stampa dice cose inesatte e con gli altri si interviene con veemenza trovo veramente disdicevole tale comportamento.

Comunque, nonostante tutte le critiche, le parole che il sottoscritto si è dovuto sentire dire per oltre una settimana penso di aver fatto il mio dovere di cittadino e di Consigliere Provinciale segnalando alla prefettura gli stabili comunali liberi da anni presso il mio comune di residenza con buona pace di chi tace per mantenere lo status quo. Un ultima cosa voglio dire a questi “amministratori” essere alleati non significa essere scendilettisti ma essere scomodi e critici per difendere sempre e comunque le proprie idee qualunque esse siano a costo di mettere sul piatto della bilancia anche la tenuta dell’alleanza!!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...