Porto – Il problema è nel manico

Lettera al Direttore pubblicata dalla Gazzetta di Mantova il 28/10/2015

Egregio Sig. Direttore,

ho letto la lettera della Lista Porto Partecipazione pubblicata lunedì 26 ottobre nella quale ci si lamenta della Giunta Comunale di Porto perché avrebbe convenzionato il servizio di messo con altro Comune risparmiando il 60% del costo rispetto ad avere il messo a totale dipendenza del nostro Comune, nonché di aver consentito il comando della responsabile tributi e controllo di gestione per 12 ore settimanali al Comune di Viadana. E’ una delle poche cose giuste fatte da questa Amministrazione Comunale dal Giugno 2014. Perciò concordo sia con la soluzione messo comunale, che per il comando 12 ore al Comune di Viadana della responsabile tributi. Anzi per quest’ultima l’avrei fatto per tutte le 36 ore , nel senso che a Porto non era proprio necessario avere questa brava dipendente proveniente dalla provincia di Mantova da fine gennaio 2015 a 12 ore settimanali e dal 1/10 a 36 ore settimanali. Il settore tributi poteva, come gestito per quasi 10 anni, rimanere in capo alla Dott. E Dal Bosco che lo ha sempre seguito molto bene e il controllo di gestione va e doveva restare in capo alla responsabile finanziaria Dott.ssa Marastoni. Si sarebbero risparmiati ben 40.000 euro all’anno. Ora con il comando a Viadana se ne recupereranno solo un terzo, ma vi è sempre una spesa non utile dei due terzi. Valutare poi come sofferente il nostro Comune sul fronte del personale, è veramente assurdo. Si pensi che con carichi di lavoro del 200% in più nel 2003-2004-2005 i dipendenti erano 30 nel 2003, 33 nel 2004 e 28 nel 2005 a tempo indeterminato e 2-3 in più a tempo determinato, contro i 41 di oggi. Ciò smentisce i dati del Sindaco che in Consiglio Comunale ha detto che in quegli anni vi erano 40 dipendenti. Si è ridotto il lavoro, vedi settore edilizia privata, contabilità, anagrafe e si sono aumentati i dipendenti del 30% senza motivo. L’unica cosa in cui concordo con Porto Partecipazione è la necessità di un vigile urbano in più, ma anche qui non vi è tanto un problema di quanti sono, ma di come è impostato il servizio di polizia locale. Negli anni dal 1995-2005 vi erano, mi si dice, solo 5 vigili contro gli attuali 7, ma la loro presenza sul territorio era molto più intensa. Perciò con 7 si potrebbe fare un servizio molto più adeguato. Il problema sta nel “manico” cioè Sindaco e assessore delegato al servizio.

Ringrazio e porgo cordiali saluti.

                                                                                                                Paolo Refolo

                                                                                                 Consigliere Provinciale IDV- Porto

P.S. I dati sul personale da me riportati sono ufficiali e scritti su una tabella del Comune distribuita negli anni citati.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...